La posta della free press

Mi capita, a volte, di raccattare una copia di Metro (il giornale gratuito) uscendo dalla stazione di Porta Garibaldi; generalmente lo sfoglio mentre aspetto il tram e durante il breve percorso che faccio per arrivare a lavoro. Su Metro si trovano grossomodo le stesse notizie che si trovano sulle testate “maggiori”, quindi leggo solo i titoli, e la parte che di solito mi soffermo è la posta dei lettori.

Sulla free press, non si capisce come mai, le lettere dei lettori sono praticamente solo ed esclusivamente proteste dirette, da quando il PdL è al governo, contro Silvio Berlusconi ed i ministri del Governo che presiede.

La cosa è abbastanza curiosa, dato che quando Berlusconi era all’opposizione, le proteste erano ugualmente dirette contro di lui, segno che chi non approva il centrodestra ha molto tempo da dedicare a scrivere proteste e lamentele. Proteste e lamentele che spesso sono “sparate nel mucchio”, ad esempio quella di quel lettore che si lamente perchè Berlusconi ha “salvato Mediolanum e Mediobanca”, facendo presupporre che i due gruppi siano legati strettamente a Fininvest, il che è assolutamente falso.

Dovete infatti sapere che Banca Mediolanum ha si una grossa partecipazione del gruppo Fininvest, che però non è l’azionista di maggioranza, detenendo il 35,8% delle azioni, contro il 40% del gruppo facente capo all’imprenditore Ennio Doris (quello degli spot). Le azioni Mediobanca invece sono, per la maggior parte, di proprietà del gruppo Unicredit (8,5%). Mediolanum possiede il 3,4% mentre Fininvest l’,1%. In entrambi i casi, specie nel secondo, Fininvest (di cui peraltro Silvio Berlusconi non ha più il controllo diretto) non ha di certo un ruolo fondamentale nella gestione, dato che il “peso” di un azionista nelle S.p.A. dipende da quante azioni del patrimonio societario posiede (tirato tirato e’ meno della metà di Unicredit..).

In definitiva, non capisco proprio come sia possibile che in un Paese siano tutti contro il governo… insomma qualcuno l’avrà pure votato, questo Governo. E per quelli che dicono che è perché c’è un Regime beh, vorrei ricordare che se così fosse sui giornali non ci sarebbe spazio per le critiche al Governo, ma solo per messaggi di stima e approvazione.. Come? C’erano quando al governo c’era il centrosinistra?

Pensiamoci su…