Max Payne, il film

Dopo quella ciofeca di Bond ci voleva.. Questo Max Payne m’è piaciuto parecchio.

C’è da dire che i riferimenti al videogioco, a parte per quanto riguarda l’ambiente urbano ed il personaggio principale sono decisamente pochi.

C’é anche da dire che il film è godibilissimo e si perdonano un pò tutte le leggerezze degli sceneggiatori e tutte quelle cose che devi far finta di non vedere altrimenti ti perdi il bello del film, dalle munizioni illimitate alla schifosa mira dei cattivi, all’impugnatura “gangsta” delle pistole e ai personaggi a cui mancano solo i cartelli che li identificano come “mafioso russo” oppure “doppiogiochista stronzo”.

Alcune scene sono copiate pari pari dal videogame, come pure parecchi degli ambienti, cupi e scuri, in cui si ambienta il gioco della Remedy. E l’interprete di Max è a dir poco perfetto.

Voto: 7,5