Roswell Six – Terra Incognita

Sono incappato in questo CD per caso, attratto dalla copertina che, strano caso nell’ambiente Epic, NON usa Morpheus come font ;).

Epic… beh direi di si, ma dopo averlo ascoltato etichetterei il disco come uno strano progressive-epic-metal decisamente gradevole all’ascolto.

I testi sono ispirati al romanzo fantasy Terra Incognita: The Edge of The World di Kevin Anderson, il resto è frutto del lavoro di una “super-band” composta da musicisti provenienti da altri gruppi (fra tutti James LaBrie, vocalist dei Dream Theater, nome che mi ha fatto propendere all’acquisto)

Il CD è veramente bello, ci sono un paio di brani che quando li senti continuano a girarti in testa, anche se devo ammettere che non siano originalissimi. Ce n’è uno che ricorda in maniera imbarazzante i Led Zeppelin (Misty mountain hop per la precisione) e altri sono perfettamente nel cliché del genere Epic.

A parte tutto, ascolto piacevole anche a chi non piace particolarmente il Progressive Metal.

Voto 7