DigGitale terrestre

Oggi novità epocale: RAI2 e Rete4 passano sul digitale terrestre in Lombardia!

Si tratta di una delle fasi preliminari del famoso “switch off” della TV analogica, che spero libererà frequenze per in WIMAX e le alte wireless pubbliche, ma che ha già causato numerosi problemi in Piemonte e in altre regioni italiane.

In Lombardia c’è stato chi, vivendo nella paranoia e nella totale ignoranza di cosa succede, ha visto la cosa come una Pericolosa Ingerenza Liberticida del Governo nella Libertà di Informazione perchè la RAI, ovviamente senza avvertire, ha modificato la frequenza di trasmissione dei propri canali. La modifica ha fatto si che tutto quanto fa capo ai canali RAI è sparito dai decoder faticosamente sintonizzati da torme di italioti terrorizzati da un telecomando. Naturalmente è stato sufficiente risintonizzare gli apparecchi per avere di nuovo visibile la RAI come e anzi meglio di prima.

Ma dove han visto la Pericolosa Ingerenza Liberticida del Governo nella Libertà di Informazione gli utonti paranoici del nostro Parlamento e dell’informazione “alternativa”? Semplice, nel fatto che si è spostata anche RAINews24, che si è costruita la fama di “canale di informazione che non lecca i piedi ai Potenti”.. Mah.

Certo che un avviso in sovrimpressione ieri non mi avrebbe fatto poi così schifo.. Comunque speriamo che non lo “switch off” non ci siano altri cambi di frequenza: con i tre decoder che ho in casa modificare la frequenza di un canale memorizzato è una operazione di una complessità assurda… Non oso pensare a farlo con Windows Media Center (cosa che mi sto per accingere a fare mentre scrivo queste righe).