HTC Tattoo come router Wifi

Visto che HTC non si decide ad abilitare il Bluetooth nel Tattoo (accidenti a loro), qualche volenteroso programmatore ha pensato bene di aggirare l’ostacolo, trasformando l’androidino in un minirouter wifi usando la connessione di rete wireless di cui è dotato.

Sul Market esistono alcuni programmi per farlo, sia gratis sia a pagamento, ma solamente uno funziona sicuramente sul Tattoo, ovvero Barnacle Wifi Tether.  Richiede i permessi di Root sul telefono (esiste un ottima guida di xdaDevelopers su come farlo). Il programma, tra l’altro, è da poco diventato Open Source (su github si trova il sorgente) quindi se siete abbastanza bravi da farci modifiche, potete :D.

Funziona, ma ma l’autonomia è una nota dolente: mantenere accese sia la radio H3G sia il Wifi prosciuga letteralmente la batteria, facendola durare poco più di 50 minuti.. La cosa però potrebbe essere anche dovuta alla pessima ricezione telefonica che avevo nel punto in cui mi collegavo (tra una e due “tacche”). Della scarsa autonomia però non si può certo incolpare il programma, che funziona piuttosto bene, a parte qualche fastidioso blocco all’attivazione se non è attiva una connessione dati.

Da segnalare che Barnacle non va molto d’accordo con la funzione di disattivazione della ricezione dati di JuiceDefender il bellissimo programma di ottimizzazione dei consumi energetici, quindi dovrete disabilitarlo.

Qui sotto i QR-Code per scaricare Barnacle Wifi Tether e Juice Defender dall’Android Market.

Barnacle Wifi Tether
Juice Defender

Per completezza, esiste anche Android Wifi Tether ma purtroppo un bug dell’interfaccia non lo fa funzionare sul Tattoo.