World of Warcraft: problemi di bilanciamento?

E’ da un pò che ho ricominciato a giocare assiduamente a WoW, e ho deciso di iniziare facendo un personaggio da zero. In realtà l’ho fatto per poter fare da “tutor” ad un paio di amici che ho invitato, poi ci ho preso gusto e lo sto giocando più del personaggio principale 😀

Comunque, quello che sto notando è un discreto problema di bilanciamento nel PvE (Player vs Environment), ovvero quella modalità di gioco in cui il grosso dell’interazione si fa con personaggi gestiti dal computer: in pratica accetti le missioni e le porti a termine prendendo oggetti, sconfiggendo mostri, ecc..

Quando iniziai, ormai un paio d’anni fa, la maggior parte delle missioni identificate col livello del mio personaggio riuscivo a portarle a termine con un numero limitato di morti. Ora, forse per la classe differente, trovo estremamente difficile terminare missioni non solo del livello del personaggio, ma anche di livello inferiore. Ci sono in pratica troppi NPC (Non-Player Characters, i personaggi gestiti dal gioco) troppo vicini. L’AI del gioco implica che, se io attacco un NPC, tutto il gruppo entro una certa distanza, risponde all’attacco e reagisce: risulta praticamente impossibile non trovarsi ad affrontare due avversari per volta!

Troppi...

Nell’immagine sto “puntando” un bersaglio. Colpendolo verrò attaccato anche da quello a destra sulla collina e da un terzo, nascosto dentro la tenda. In basso a sinistra potete vedere un nutrito gruppo di mostri: una situaizone comunissima ora ma che prima non succedeva.

L’impressione è che WoW ormai sia giocato sempre dalle stesse persone con personaggi di livelli alti e nessuno ricominci più da zero. Che si vogliano incentivare i gruppi piuttosto che il gioco singolo?