Sarebbe il caso…

Sarebbe il caso che un pò di gente iniziasse a guardare la televisione.

No, non la televisione in generale, nello specifico mi riferisco a RAI Storia, uno dei canali “nuovi” della piattaforma digitale terrestre. Giusto stamattina ripropongono una trasmissione del 1960 di approfondimento sui giovani, la scuola ed il lavoro. Ebbene, se non fosse per le immagini in bianco e nero, la trasmissione potrebbe essere tranquillamente di ieri. I politici sostengono la libertà di circolazione delle persone e pronosticano “l’incontro della domanda e dell’offerta di lavoro degli Uffici del Lavoro”.

I giovani fanno notare che spesso le famiglie insistono perchè si iscrivano all’università, ben sapendo che non useranno mai la laurea. Una differenza però c’è, ed è che molti giovani sono pronti a lasciare la scuola per mettersi a lavorare. Ed è strano, perchè i ventenni del 1960 sono i genitori di un sacco di ventenni di oggi che pretendono la laurea, il posto di lavoro e lo stipendio.

E dimenticavo, “la scuola va riformata perchè com’è non funziona”.

Insomma, 50 anni e non è cambiato niente. Vogliamo dirlo a questi ragazzini imbecilli che spaccano vetrine e lanciano sassi?