MMORPG: Grand Fantasia

Si tratta del nuovo prodotto della Aeria Games, famosa per i suoi numerosi MMORPG gratuiti. O meglio, gratuiti in modalità “base”, pagando si possono avere accessori ed oggetti aggiuntivi.

La grafica, come potete vedere dai video pubblicati sul sito, è allineata ai giochi simili, con uno stile molto nipponico. Le animazioni fluide, gli effetti di luce ben fatti. I personaggi son molto… come dire… kawaii, carini. Il sistema dei pet, che invece di limitarsi a segure il giocatore si usano per raccogliere oggetti e per fabbricarne (in pratica funzionano come le “professioni” di altri giochi) è interessante sebbene non nuovo.

Insomma fin qua le note positive della closed beta. C’è altrettanto da dire, purtroppo, in negativo.

Le quest sono mortalmente monotone e dopo un pò le frasi random del pet diventano insopportabili: il problema grosso è che fino al livello 12 (mi pare) tutte le quest sono uguali e i personaggi non hanno ancora le abilità relative alla classe prescelta, cosa che rende il gioco noiosissimo. Le missioni si risolvono nel classico “uccidi n mostri di questo tipo e torna qui”, un pò come in tutti i MMORPG, ma qui siamo a livelli di Metin2 (la noia videoludica).

Come se non bastasse le scritte della GUI sono microscopiche sul mio 22 pollici, ok che è FullHD, ma la grafica di World  of Warcraft, per dirne uno (vecchio!) è scalabile in base alla risoluzione. Qua invece devi cavarti gli occhi su font da 2mm e icone da 24 pixel….

Insomma, dopo tre ore di gioco, dimenticato di averlo. Mentre scrivo lo sto disinstallando.

2 thoughts on “MMORPG: Grand Fantasia

  1. genxha says:

    Dunque, fai conto che il mio primo MMORPG è stato Ragnarok Online giocato in open beta sui server coreani. Mi piaceva un sacco, e sono stato tra i primi a fare l’abbonamento ai server italiani (con un sistema peraltro molto interessante di pagamento a tempo effettivo di gioco). Poi purtroppo ci fu un mezzo casino con la carta di credito e dopo averci perso 15 euro ho smesso di giocare ai MMORPG.

    Più recentemente ho giocato a 12 skies ma l’avevo trovato noiosissimo (non sono sicuro fosse aeria games però).
    Un MMORPG horror sarebbe sicuramente interessante, potrebbero usare l’idea di Alone in the dark.
    Al momento mi incuriosisce moltissimo il nuovo col brand Star Wars ma non so se provarlo o meno.

    Quanto a WoW (a cui sto giocando attualmente) devo dire che la grafica meriterebbe seriamente una bella svecchiata, e dopo aver visto cosa han fatto quelli della Bungie con Halo Anniversary mi chiedo perchè in Blizzard non si diano da fare ad ottimizzare un po’ il gioco.
    I talenti? Si, francamente mi chiedo a cosa servano, visto che, in pratica, basta metterli tutti al massimo. Trama? In un MMORPG sinceramente è l’ultima cosa su cui puoi sperare. E con tutta la gente che gioca a WoW meglio di così non si può.

    La prossima espansione coi panda lascia molto perplesso anche me, soprattutto i cavolo di mini-game coi pet… Mica stiamo giocando a Pokemon!!! -_-

  2. Senjin says:

    Io sto provando Shayia…. identico ma senza pet e le professioni devo ancora capire come prenderle. Oltretutto di una facilità pazzesca, premi 2 tasti messi in croce e via. Font formato formica affetta da nanismo.
    Graficamente decisamente molto povero, WOW(*) al confronto sembra Skyrim (il che è tutto dire).

    Mi piacerebbe tanto un bel MMORPG Horror… ma mi accontentereidi un fantasy non palloso.

    (*) Già Cataclism è stata una gran delusione (niente trama, sistema di talenti da ritardati, ecc)… con in arrivo l’espansione stile kung-fu panda e un ulteriore instupidimento dei talenti (rivorrei la flessibiità delle build di TBC o WOTLK) c’è da spararsi.

Comments are closed.