Ancora complottardi: Grillo su Don Verzè

Appena ho sentito la notizia della scomparsa di Don Luigi Verzè l’ho detto: “stai a vedere quanto ci vuole per i soliti complottardi a dire che nella sua morte c’è qualcosa di sospetto”.

Ebbene, puntuale come le tasse, ecco che qualcuno inizia a tirare fuori dubbi, e questo qualcuno è il guru del complottismo da due soldi, ovvero Beppe Grillo.

Glielo spieghiamo al buon Beppe che, come dice lui stesso, è solo un comico, che a 91 anni puoi “sembrare in ottima salute” finchè vuoi ma che, purtroppo, stai per raggiungere la fine del cammino della tua vita? E che, che strano, le persone anziane sono più soggette a morire improvvisamente rispetto ai giovani.
Ma no, ovviamente ci deve mettere il seme del complotto per alimentare l’intolleranza e l’odio verso la Chiesa e tutti i suoi rappresentanti. Perchè infatti tirare in ballo Papa Luciani, da sempre cavallo di battaglia dei complottardi anticlericali? E Sindona, protagonista di uno dei primi crack milionari dell’Italia del dopoguerra. E ovviamente deve tirare in mezzo Comunione e Liberazione (non ho verificato, ma scommetto che col San Raffaele c’entra come i cavoli a merenda). Chiesa e affari, due sicuri argomenti per far parlare di sè, (ora faccio io il complottista) ora che la marea del Movimento 5 stelle si è afflosciata come un soufflè riuscito male.

Ma il Beppe porta qualche prova di questo omicidio eccellente, dato per certo? Naturalmente no, non diciamo cavolate, a lui le prove non servono. Come per la Biowashball: “non mi interessa se i test dicono il contrario, per me funziona”. Anzi, scrive “anche se l’infarto fosse vero”, sottintendendo che non lo è.

Potrei commentare che anche se Grillo usasse il cervello quando scrive, nessun italiano ci crederebbe.

4 thoughts on “Ancora complottardi: Grillo su Don Verzè

  1. athelorn says:

    Urca! allora anche mio nonno morto di infarto è sicuramente stato assassinato perchè una ditta nigeriana sub-appaltava legna ai congolesi :O

    Tanto, dire la propria fintanto che ti fa’ sembrare portatore della UNICA VERA VERISSIMA VERITA’, non è mai sbagliato, sembra XD regola 35, appunto.

  2. Kaiser Dornkirk says:

    È la legge 35 di Internet (quella che viene dopo la più famosa legge 34). Qualunque idiozia ti venga in mente, c’è sempre qualcuno su Internet che l’ha già scritta.

  3. genxha says:

    Vero, non avevo pensato a questa lettura. Ancora più complottista insomma, sembra di leggere le baggianate di Straker.

  4. mastrocigliegia says:

    Anzi, scrive “anche se l’infarto fosse vero”, sottintendendo che non lo è.
    E quel che è peggio aggiunge nessun italiano ci crederà mai sottintendendo (ancora) che se putacaso qualcuno ci credesse sarebbe un originale, uno “che non ci arriva” a capire quello che è chiaro a tutti.
    Della serie “pensate con la vostra testa, purché pensiate quello che vi dico io”.

Comments are closed.