E tutti gli anni… (mini-update 2)

Puntuali come le tasse, tornano all’attacco i complottardi dell’11 settembre. Non bastano le migliaia di pagine dei rapporti NIST, non basta il lavoro di centinaia di appassionati ed esperti, come quelli di undicisettembre.info oppure di www.debunking911.com non bastano le immagini che abbiamo visto tutti in diretta o le testimonianze di sopravvissuti e soccorritori.

No, tutto questo non basta, periodicamente continuano a saltar fuori le tesi di complotto, le demolizioni controllate, gli ologrammi degli aerei, l’inside job. Tutte cose  stronzate che dopo undici anni non hanno ancora uno straccio di prova a favore. Nemmeno mezza. E si continua, dopo undici anni, a leggere di “persone che vorrebbero una commissione di inchiesta indipendente” e non la organizzano. No, perchè i complottardi ragionano così: loro fanno le sparate, ed è tutto il resto del mondo a dover dimostrare che sono sparate. Naturalmente, qualora il resto del mondo ci riesca (cioè sempre), i complottardi saranno pronti a dire che “no, non è vero! Avete provato questo, invece noi intendevamo quest’altro”.

Tutto sto pippone introduttivo per parlarvi dello scocciatore di turno, che evidentemente si sentiva solo e ha scambiato il mio (peraltro praticamente inutilizzato) blog per il telefono amico del complottista.


Insomma, nella  coda di moderazione trovo ‘sto messaggio:

Submitted on 2012/09/12 at 10.32

Buongiorno Lupo sulla Luna,
mi rifaccio vivo dopo alcuni mesi trascorsi per altro a “meditare” ed a informarmi sui temi trattati in precedenza.
C’eravamo imbattuti in un blog di Francesco Grassi mesi addietro.
Ricordo di essere stato tacciato di “cattivo gusto” (ed anche molto altro) nel momento in cui posi dei dubbi sulla dinamica di caduta del TWC avvenuta l’11 Sett.2001.
Credo di essere stato invitato più volte ad informarmi ed ecco cosa rimbalza in questi giorni:

http://www.agenziastampaitalia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=10232%3A11-settembre-ritrovato-esplosivo-nelle-torri-ora-e-ufficiale-&catid=3%3Apolitica-estera&Itemid=35

Estrapolando alcuni concetti dallo studio:

” The collapses of the three tallest WTC buildings were
remarkable for their completeness, their near free-fall speed
their striking radial symmetry and the surprisingly large volume of fine toxic dust that was generated. “.

Estrapolando alcuni suoi concetti a me rivolti :

” ti invito NUOVAMENTE, per la terza volta, a valutare bene quello che dici.
Tu ti poni domande su cose che tu PRESUMI, ma non sembri neppure darti il fastidio di verificare se queste cose (dalle quale tu estrai le tue domande) sono così come le descrivi o no.
Riguardati BENE il crollo delle torri, e dimmi quanto sono larghe le impronte dei materiali di ricaduta.
Ti sembra forse che sia caduto tutto all’interno del perimetro (circa 63x63m) delle TT? Certo che no.
Quindi: perché continui a sbagliare in questo modo? Tu non sembri neppure conoscere quello che dici. Sembri parlare di vaghi ricordi, di immagini che hai ricostruito (forse rielaborato?) o che hai visto in maniera molto, molto, dico MOLTO disattenta.
Ma a parte questo: la dinamica dei crolli delle torri, così come quella del WTC7, è avvenuta esattamente come doveva avvenire……”

Di seguito la pubblicazione scientifica che prova l’esistenza di nano termite nelle macerie del TWC:
http://www.benthamscience.com/open/tocpj/articles/V002/7TOCPJ.pdf

E’ tutta “fuffa” anche questa?

Walter

Insomma, questo Walter (ma chi diavolo se lo ricorda, poi) fa passare mesi ad informarsi e “meditare” ed evidentemente li spreca, viste le baggianate che scrive. Poi non si scrive TWC ma WTC (acronimo per World Trade Center) . Ora, visto che io sono quasi sempre disponibile a rispondere, gli giro questo link dal blog di Paolo Attivissimo che ne parla e la sbufala, essendo oltretutto una notizia vecchia di tre anni. Qui il link alla mia risposta.

Walter, dato che rispetta in pieno il Credo del Fuffaro, non solo non lo legge, ma se lo legge lo capisce a modo suo, infatti mi ritrovo un altro suo commento:

Submitted on 2012/09/12 at 12.10

Le prove concrete ci sono eccome:
http://www.benthamscience.com/open/tocpj/articles/V002/7TOCPJ.pdf
che poi il tutto sia rimbalzato tramite un’agenzia iraniana, non inficia la qualità dello studio.
Parlare poi di antiruggine solo perchè il colore lo richiama(dimenticando che l’antiruggine non è sempre arancione ma anche di altri colori)è davvero ridicolo soprattutto dopo analisi chimiche, forse piuttosto si tratterebbe di smalto per le unghie stipato in qualche armadietto del TWC.(!!?)
Ma ho ben compreso la Vostra metodica di approccio, osservazione e valutazione .
Rimango convinto della mia “fuffa” ,Voi rimanete pure irradicati alla vostra.

A cui segue “a stretto giro di posta” quest’altro:

Submitted on 2012/09/12 at 13.05

“E nessuno, in dieci anni, è riuscito a dimostrare come uno straterello di questa “nanotermite” sarebbe capace di tranciare istantaneamente delle colonne d’acciaio come quelle delle Torri Gemelle.”

Qui sotto un banalissimo esperimento compiuto con la termite(assai meno potente della nano termite). Probabilmente è sempre tutta “fuffa”.
Certo i risultati non sono stati pubblicati su alcuna rivista scientifica: tanto come sopra sarebbe stata ugualmente “fuffa”.

Segue inutile link ad altrettanto inutile video in cui si mostra il taglio con la thermite di un profilo in acciaio. Se la memoria non mi inganna si tratta di un profilato IPE, ma ho studiato costruzioni all’istituto tecnico ormai decenni fa. Il che non dimostra assolutamente un cavolo: lo sappiamo tutti che la thermite si usa per tagliare i metalli. Ma per tagliare i metalli ci sono un sacco di metodi, dipendenti dal metallo e dallo spessore dello stesso: si usa anche la lancia termica, la torcia al plasma (si, esiste), perfino la mola diamantata e le cesoie.

Insomma, il fatto che si qualcosa si possa fare non prova che sia stato fatto.

Io posso vincere al superenalotto, e c’è gente che ha vinto al superenalotto, ma questo non significa che io abbia vinto!

Alle 17.24 vedo il post e rispondo con questo commento, a cui faccio seguire quest’altro:

Submitted on 2012/09/12 at 17.52 | In reply to Walter.

Comunque rispondiamo lo stesso alle baggianate sulla termite. Nessuno mette in dubbio che quel sistema si usi per tagliare l’acciaio, e non è di questo che si chiedono prove. Si chiedono prove che sia stato usato nel World Trade Center E quelle NON ci sono.

Ora ho chiuso i commenti sull’altro topic (che è il famoso Credo del Fuffaro in una delle numerose versioni) e aspetto che l’esperto che ha passato mesi a documentarsi mi risponda.

Certo che… ma proprio qua doveva venire a scrivere?

Aggiornamento: ti pareva se la smania dell’ultima parola non colpiva anche Walter. Facendo filotto coi punti del Credo del Fuffaro e andando pure a boccino, dopo il classico “Stia sereno non la scoccerò più!!” che fa bella mostra di sè qua sotto, posta un altro papiro, peraltro slegato dall’argomento con cui ha iniziato: la presenza di thermite nelle Twin Towers.

I punti del Credo del Fuffaro non sono come i punti Fragola, non si vince niente se li raccogli tutti!

Per l’ennesima volta, ho riportato il discorso sui suoi noiosi binari, dato che le risposte sono già state scritte da altri. Ma sento già le ditine di Walter fremere per scrivere un altro papiro criticando me e i miei toni, invece di scendere nel campo dei fatti.

Beh, fatti… come fonti affidabili mi tira fuori gli articoli di Tom Bosco, quello che volle un confronto a distanza con Attivissimo. Indovinare come é andata é semplice. Ora manca solo che Walter tiri fuori David Icke e ha fatto il poker. Nei commenti si dimostra abituato a spostare paletti. Accantonata la thermite e gli esplosivi ora se ne esce con “la manovra era difficile”: ma se ho messo esplosivo nei palazzi a cosa mi serve l’aereo? Dirà che era l’innesco, sicuro. E comunque il secondo aereo ha quasi mancato. Arriva inclinato di almeno 20 gradi praticamente sullo spigolo della facciata, stava virando troppo.

31 thoughts on “E tutti gli anni… (mini-update 2)

  1. Walter says:

    Ha solo visto troppi film !
    Sto analizzando l’11 Settembre a blocchi perchè solo in questo in questo modo le incongruenze sono visibili. La tragicità dell’attentato come prima approccio induce a non farsi troppe domande ed a portare profondo cordoglio per le vittime innocenti .Poi compaiono le prime crepe ed è proprio per queste abnormi incongruenze che il rispetto per le vittime induce a fare sempre più chiarezza.Più si ostina a chiudere gli occhi più l’energia per fare chiarezza aumenta.
    Lei ha una visione d’insieme per certi versi non sindacabile, se però analizza frame su frame scoprirà che la lettura dell’insieme cambia e di molto.
    Da buon agente poi (!?!) segreto(?!?!) trasmetta a chi di dovere quel che vuole. Peccato che se apre youtube ma anche altre migliaia di siti (moltissimi americani ) scoprirà che ciò che dico è solo una minima parte di ciò che viene detto “là fuori”.
    Ma per stare ai fatti :

    http://youtu.be/cHHghW4Pg5k

    Occhio alla carlinga degli aerei.

    I passeggeri …..
    “Stai parlando di un complotto in cui sarebbero implicati i governi di mezzo mondo occidentale, in cui sono morte appunto più di 6000 persone senza contare i soccorritori che si sono ammalati per aver respirato la polvere di Ground Zero e tutti gli abitanti di NY.”
    Nel suo insieme i passeggeri sono un effetto collaterale .(!!!!)
    Perchè usare gli aerei ?
    Semplice , i dirottamenti hanno una loro storia e tutta mediorientale.
    Appunto…..
    E poi si può parlare dei transponder….altro punto davvero curioso.

    1. genxha says:

      Certo, le incongruenze tra i pezzi di una teoria sconclusionata.
      La giustificazione “il governo americano può tutto” non vale. Se fosse veramente così potente non gli sarebbero servite scuse per la guerra in Iraq. Tanto più che le scuse le ha usate davvero.

      Il discorso del transponder? Beh c’è un apposito bottone per spegnerlo, c’è anche scritto TRANSPONDER OFF accanto. Non ti linko una foto che tanto è inutile.

      Infatti è talmente impossibile da spegnere (come dicono due noti piloti, Chiesa e Bosco) che… succede di dimenticarlo spento spento. E decollare tranquillamente, salvo far impazzire i controllori perchè vedono un segnale senza identificazione e non sanno cosa accidenti sia. Soprattutto perchè gli schermi dei controllori mostrano solo i voli col transponder acceso, e la console filtra tutti i mille segnali “inutili” che il radar gli rimanda indietro. Puoi visualizzare il segnale non filtrato, ma è come riconoscere QUALE violino dei 5 sta suonando ascoltando ascoltando un orchestra con l’ipod.

      Tutte queste cose ci sono già, non me le sto inventando. Le fonti son innumerevoli, ma su http://www.undicisettembre.info hanno fatto un ottimo lavoro di scrematura. Se digiti le domande nella casella di ricerca trovi tutto.

      E poi sarei io che “guardo troppi film”… droni al posto di aerei passeggeri, passeggeri spariti senza lasciare traccia.. Dove sarebbero queste 200 persone? Come hanno fatto a prelevarle dall’aeroporto senza destare sospetti? Come giustifichi le telefonate che alcuni passeggeri han fatto? Registrazioni? O erano davvero sull’aereo, che era un drone ad altissime prestazioni MA camuffato per essere IDENTICO ad un 757?

      Ad ogni modo, se le tue teorie fossero vere io non sarei troppo tranquillo. Ah, dici che dovrebbero eliminare migliaia di americani? Non vedo il problema: l’hanno già fatto, gli basterebbe organizzare un altro finto attentato.

      I dirottamenti hanno una storia tutta mediorientale? Mi fai vedere dove l’hai letto, per favore?

      Come mai al queada ha rivendicato gli attentati, allora? Non sono gli americani a dirlo, è stato proprio Bin Laden a fare dichiarazioni filmate. Ah beh si, quello non era Bin Laden, giustamente. Quindi gli americani hanno incolpato un organizzazione terroristica che non c’entrava nonostante sapessero che poteva fare ritorsioni. O forse vuoi dire che… anche tutti gli altri attentati di al queada sono organizzati dagli americani? E per?

      Io sto solo facendo delle domande eh..

    2. Buzz Lloyd says:

      Sig. Walter, lei è proprio un bel fenomeno. Dei bei link a video sgranatissimi di YouTube, proprio l’ideale da portare come prova. Poi dire al padrone di casa che ha visto troppi film, e linkare un video di Matrix per chiarire il significato dell’affermazione appena fatta mi sembra sublime … come rappresentazione del classico complottista medio, ovviamente.

      A proposito, ripropongo la domanda del padrone di casa (di cui, ricordo lei è ospite tanto quanto me):
      E quindi? Cosa vuol dire “Ricordo che questo è un blog”?

  2. Walter says:

    Il mio unico obbiettivo è quello di indurla ad essere più educato con il prossimo ed ovviamente a vedere oltre il suo naso, attraverso quel velo che ora le impedisce di vedere oltre. Si chiama umiltà, curiosità, voglia di non dar nulla per scontato, confronto .
    Certo che il suo ultimo post è così tecnico sull’11 Settembre !!!?
    Su Echelon o altri sistemi di monitoraggio, non ho da temere nulla in quanto le mie sono riflessioni su azioni compiute da altri .
    L’esposto presentato dal Presidente Imposimato rappresenta invece un vero punto sul quale riflettere, una sorta di bignami, su quanto dibattuto fino ad ma presentato da una persona di spicco e considerazione in ambito internazionale.
    “Ah tra l’altro, se sei così convinto di quello che stai dicendo, se qundi avresti delle prove (che non hai) del complotto, non temi per la tua incolumità? Hanno ucciso quasi 6000 persone, pensi che faccia differenza una in più?”. Questa cos’è, una minaccia? Le prove esistono già, basta saper informarsi e guardare senza preconcetti : sempre !
    Forse questo video è più consono alla sua età (ammesso che ne comprenda il significato ):

    http://youtu.be/GzEDXORLvQo

    1. genxha says:

      Comunque, stai diventando noioso. Continui ad evitare di rispondere alle domande. Se i Boeing erano droni, dove sono finiti i passeggeri?

      Sto cercando di farti ragionare, ma a quanto pare la tua mente è talmente aperta che le cose che ci entrano ed escono dagli spifferi: prima sostieni (sulla base di non si sa bene cosa, ma diciamo che non importa) che c’è l’esplosivo e il crollo è stato provocato da questo. Ok, diciamo che è così.. perché allora usare gli aerei? Dopodichè sostieni che non sono aerei ma droni (anche qui, non si sa bene in base a cosa, ma sorvoliamo), ma non hai la minima idea su dove siano finiti i passeggeri. Non è possibile analizzare un avvenimento in “pezzi” senza correlare le conseguenze delle singole analisi in una visione d’insieme.

      Non è una minaccia, ma una constatazione. Ti sto facendo notare le conseguenze delle tue teorie.
      Stai parlando di un complotto in cui sarebbero implicati i governi di mezzo mondo occidentale, in cui sono morte appunto più di 6000 persone senza contare i soccorritori che si sono ammalati per aver respirato la polvere di Ground Zero e tutti gli abitanti di NY. Stai rivelando al mondo l’esistenza di questo complotto segretissimo ordito dagli americani non si sa bene perchè e stai citando “lavori di altri” che ne portano (presunte) prove. E pensi davvero che chi avrebbe organizzato tutto quanto lascerebbe parlare “quelli che sanno la verità” e in questo modo far scoprire i loro inganni? Le organizzazioni malavitose ammazzano gli “spioni”, vuoi che un Governo che fa morire 6000 civili per una messinscena si faccia problemi? Se le teorie che tanto strombazzi sono vere, io ci andrei cauto, al posto tuo. E non so se un killer si accontenti di “ma io sto solo parlando dei lavori di altri”.

      Per quanto ne sai io potrei essere un informatore dei servizi segreti (ovviamente in incognito, che agente segreto sarei, se no?) e averti appena segnalato ai miei superiori. Questo blog potrebbe essere semplicemente una facciata per far venire allo scoperto i complottisti e scoprirli. C’è chi dice che sia così. Magari i messaggi che vedi sono in realtà in codice e nelle jpeg potrebbero esserci nascosti dei documenti, ci sono un paio di tecniche per farlo.

      O magari ti sto solo prendendo in giro, come puoi esserne sicuro?

  3. Walter says:

    Non ho intenzione di aprire un blog partecipando ad altri e di platea proprio non ne ho bisogno visto che il suo blog è a traffico 0.

    1. genxha says:

      Allora scusami tanto ma non potresti trovarti un altro passatempo?
      Se qua è a traffico zero, cosa ci sei venuto a fare? Perché mi fai perdere (e perdi) tutto questo tempo?

      Se ti senti solo ci sono dei servizi di ascolto, tipo http://www.telefonoamicocevita.it/

      In alternativa, credo che dovresti trovarti una ragazza. Ah no scusa, probabilmente te la sei anche trovata, ma quando le hai iniziato a parlare ossessivamente dell’11 settembre e dei post nei blog in cui ti danno contro deve averti mollato.

      Ora io ho del lavoro da fare.

  4. Walter says:

    La risposta è :DRONI.
    E sulla fonte:
    Il sig Bernacchia dichiara cose che gli stessi piloti che portavano abitualmente quegli aerei hanno dichiarato impossibili per loro, che a quei comandi ci si sedevano tutti i giorni.

    In compenso il secondo aereo sulle torri e’ sceso con una velocita’ tale che per colpire il bersaglio ha effettuato una virata che e’ stata stimata fra i 5 e i 7G, che e’ oltre i parametri di sicurezza che il software dell’aereo permette perche’ risulta oltre le capacita dinamiche della struttura !

    Piloti di PFT hanno dichiarato che quelle manovre non sarebbero riuscite a farle, ma tanto non servivano “particolari abilita’”…

    1. genxha says:

      Quali sono le tue compentenze per dire “droni” ?

      Forse non capisci una cosa fondamentale (tra le altre). I dirottatori volevano far schiantare gli aerei Se vuoi far precipitare un aereo dei parametri di sicurezza te ne freghi, idem del fatto di perdere il controllo del velivolo o di smontarlo in pezzi.

      Inoltre, se continui a dire che quelle manovre erano “impossibili” per quegli aerei, e l’hai scritto cinque volte, stai dicendo che quelli non erano Boeing 757 carichi di persone? Attenzione, stai per ripetere una mazzuccata d’annata. Ammettiamo per un momento che quelli fossero droni. Dove sono finiti i passeggeri?

      Il signor Bernacchia (credo vada chiamato Comandante dato che sta parlando come pilota) perchè dovrebbe mentire?

      Ah tra l’altro, se sei così convinto di quello che stai dicendo, se qundi avresti delle prove (che non hai) del complotto, non temi per la tua incolumità? Hanno ucciso quasi 6000 persone, pensi che faccia differenza una in più?

      Non hai pensato che la CIA potrebbe monitorare questo blog (e anzi con Echelon lo fa per certo) e in questo modo rintracciarti?

  5. Walter says:

    Non parlo più dell’esplosivo perchè è un argomento chiuso (le torri sono state minate . ).
    Intendo dire che qualsiasi persona con poche ore di prova ( e poi per altro scartati dalla scuola di volo) non è in grado non solo di pilotare aerei di linea ma neppure un banale Cessna.
    La sua citazione : mi indichi la fonte . Nome e cognome del Comandante grazie.
    Sull’ultima domanda. (ma Lo fa o lo è??)
    Principio causa effetto.
    Solo che il principio non è attuabile da dilettanti e l’effetto nn è fisicamente possibile.
    E’ un divertimento comprendere che di tutto questo lei non ha la minima valutazione pratica, tecnica e pure storiografica.
    Con quale competenza lei interviene in blog esterni al suo non avendo alcuna competenza per farlo?
    Mi riferisco al blog del Dott.Grassi di qualche mese fa.

    Indubbiamente le sua memoria è fallace, non la mia.

    Si sta semplicemente rendendo ridicolo .
    L’unico suo aspetto positivo è un certo aumento di traffico sul suo blog (a proposito :ha un server lento come una lumaca!)poichè ho invitato altri amici a farsi quattro risate qui.

    Mi rifaccia il piacere !!

    1. genxha says:

      Certo, il discorso esplosivo è chiuso perchè non sai come ribattere. Comodo.

      Ma non hai ancora spiegato perchè, visto che le torri erano stete minate, ci hanno fatto sbattere degli aerei dentro. O forse vorresti dire che gli aerei non ci hanno sbattuto contro? O che l’esplosivo non bastava ad abbattere le torri e QUINDI ci hanno aggiunto gli aerei? O che gli aerei hanno funzionato come detonatore?

      Dimenticavo! Se quella manovra era impossibile per dei piloti dilettanti, chi ha fatto schiantare gli aerei? Riesci a rispondere almeno a questa? Tieni conto che respingerò ogni commento che non contiene la risposta.

      Tra l’altro noto con piacere che non solo non leggi i commenti, ma non riesci nemmeno a riconoscere un link. Le fonti delle mie affermazioni sono indicate (tranne nel caso in cui si tratta di fatti noti).

      Caro Walter, mi vorresti per favore dire quali sono le tue incredibili competenze, dato che “ti permetti di intervenire su blog altrui”? Ricordandoti che se uno non conosce un argomento può chiedere a persone più esperte o consultare quelle cose fatte di pagine incollate.. i libri. Avanti su, quali sono le tue competenze, visto che vuoi fare la gara a chi ce l’ha più lungo.

      Hai invitato gli amici? Mammamia sto tremando dalla paura. E io chiamo a mio cuggino, va bene?

      E’ evidente che hai un disperato bisogno di una platea. Perchè non ti apri un blog tutto tuo su blogger o wordpress.com o dove ti pare e fai ridere rendi edotto il mondo della tua superiore conoscenza e competenza? Ti è mai venuto in mente che i tuoi amici vengano a leggere per ridere di te?

  6. Walter says:

    AHAHAHAH !!!
    MA crede che pilotare un’aero sia come giocare con la PSX?
    “Basta guardare fuori dal finestrino per vedere se l’aereo è livellato”: ma ha la minima idea di cosa sta dicendo?
    Altra baggianata incredibile : “i dirottatori non sono andati a scuola di volo per anni “(FALSO!).
    NON hanno MAI conseguito un brevetto di volo commerciale.
    Si legga quanto sotto e si informi (tranne che giudichi “fuffa” anche il Washingtonpost)

    http://www.washingtonpost.com/ac2/wp-dyn?pagename=article&contentId=A46892-2001Sep29&notFound=true

    Continui a pararsi dietro un linguaggio strafottente, maleducato ed arrogante con l’unico scopo di nascondere le totali incompetenze sul tema.
    ” Se il tuo scopo è centrare un palazzo largo sessanta metri e non te ne fotte un cazzo del confort di bordo lo centri. Anzi, ci sarebbe da stuprsi del contrario.”
    Comfort di bordo??
    Ma ha la minima idea di cosa voglia dire “centrare un palazzo di 60 m” e soprattutto virare con un’aereo del peso di 140000 kg e dalla maneggevolezza pari a quella di una petroliera alla velocità di 800km/h??
    NO, non è ha proprio la minima idea, non sa di quel che parla, probabilmente non è mai stato neppure su un aereo anche fosse per vedere che forma ha !
    Le piste di atterraggio sono più strette?? A già talvolta atterrano sull’erba…………e poi lei si spaccia da persona informata dei fatti?

    http://youtu.be/6bjQOwXMoPk

    Ma mi faccia il piacere “onorevole”!!

    1. genxha says:

      A parte che sto ancora aspettando un pò di risposte tipo cosa intendi con “ricordo che questo è un blog”. Per la precisione non è un blog ma è il mio e non “il mio” nel senso che l’ho aperto su blogger o wordpress.com, ma che è proprio mio, sul mio server pagato coi miei soldi.

      Walter, se magari iniziassi a leggere, a capire so che chiedo troppo, i miei commenti che scrivo con tanto ammore (ehm si, vabè, si fa per dire) forse capiresti che cosa ho scritto quindi non lo rispiegherò.

      Secondariamente, vorrei farti notare che le piste di atterraggio sono larghe, per normativa internazionale, tra i 60 e gli 80 metri, quindi un aereo grosso come un 757, che comunque non è che sia così grosso Boeing 757 in senso assoluto. Qui una virata di un aereo di quel tipo in un video.
      Per chiudere l’argomento aerei, ecco questo passo da una intervista ad un pilota di aerei di linea italiano (anche lui parte del complotto?)

      Fonte In my opinion the official version of the fact is absolutely plausible, does not require exceptional circumstances, bending of any law of physics or superhuman capabilities. Like other (real pilots) have said, the manoeuvres required of the hijackers were within their (very limited) capabilities, they were performed without any degree of finesse and resulted in damage to the targets only after desperate overmanoeuvring of the planes. The hijackers took advantage of anything that might make their job easier, and decided not to rely on their low piloting skills. It is misleading to make people believe that the hijackers HAD to possess superior pilot skills to do what they did.

      Ad ogni modo mi piacerebbe sapere come mai ora non parli più del famoso esplosivo trovato (secondo te) ma hai tirato in ballo gli aerei. E non capisco in quale senso, abbiamo visto tutti che gli aerei si sono schiantati sulle torri, è perfettamente inutile che continui a dire che non è possibile. O forse intendi dire che degli arabi non sono in grado di pilotare un aereo?
      Se preferisci la domanda in altri termini: se avevano minato le torri, a che cosa è servito farci schiantare due aerei contro?

  7. Walter says:

    Ricordo che questo è un blog.
    Ripeto: mai pilotato un aereo?
    Mai verificato di persona la difficoltà oggettiva di orientarsi durante il volo esclusivamente con strumenti ?
    Oppure per semplificare, mai preso un brevetto di volo anche solo con Flight Simulator?
    Il primo caso è di indubbia difficoltà per un principiante.
    Il secondo caso ancor di più ma almeno non si corrono rischi.
    Bene, allenati quanto vuoi,poi prendi i comandi di un Boeing 757 simula quanto avvenuto quel disgraziato 11 Settembre e verifica cosa riesci a fare.
    Ciò che riuscirai a fare corrisponderà a neanche il 5% di ciò che hanno fatto i dirottatori quel giorno eppure, avevano esperienza di volo tanto quanto un principiante .Provare per credere.

    1. genxha says:

      E quindi? Cosa vuol dire “Ricordo che questo è un blog”?

      Perchè orientarsi *solo* con strumenti? Basta guardare fuori dai finestrini per vedere se l’aereo è livellato, finchè vedi il terreno. A parte che oggi come oggi gli atterraggi li fai tutti o quasi con ILS. Ad ogni modo ” I dirottatori sono andati a lezioni di volo per anni fino a conseguire brevetti di pilota commerciale;” (Fonte: ) Brevetto, o più correttamente Licenza (in sigla CPL) che consente “[..] possibilità di pilotare come pilota comandante o copilota un aereo IFR avente due o più motori” (fonte: Wikipedia.it. Visto che sono preciso ti dico anche che IFR significa Instrumental Flight Rules, in italiano Regole di Volo Strumentale.

      Per oggi ho perso abbastanza tempo.

  8. Matteo says:

    ”ognuno gode di libertà di espressione”

    Allora per educazione bastava non postare nulla, visto che ognuno ha il diritto di sparare le ca**ate che vuole, anche se contrasta con le ca**ate altrui, no?

    1. genxha says:

      Guidato un aereo? Si. Perchè? Ma che c’entra se ho mai guidato un aereo? Basta chiedere ad un pilota, ti dirà tutto quanto vuoi sapere su come si pilotano gli aerei. O vuoi andare a parare sula “mazzuccata” della “virata impossibile”. Quella virata è possibilissima, tanto che è avventura. Se il tuo scopo è centrare un palazzo largo sessanta metri e non te ne fotte un cazzo del confort di bordo lo centri. Anzi, ci sarebbe da stuprsi del contrario. Le piste d’atterraggio sono molto più strette eppure gli aerei ci atterrano.

      Ma non te n’eri andato tre commenti fa?

  9. Walter says:

    Carissimo Mousse, Lupo della luna, o chissà quale altre identità ha per non essere riconducibile ad una stessa persona, ciò che ho scritto virgolettato me lo ha scritto LEI in un precedente post. Non è piacevole sentirselo dire vero? Pessima memoria la sua ma soprattutto :non fare agli altri ciò che non vorresti che fosse fatto a te.
    Il resto dei suoi commenti poi sono divagazioni che sfociano sul personale, pur lei non sapendo nulla di me. Ecco allora che nn avendo fatti oggettivi su cui appellarsi la butta in caciara. Se questo è il suo metodo faccia pure, se mai qualcuno leggerà questi post avrà certamente materiale su cui farsi un opinione.
    Qui non siamo alla televisione o sui giornali dove le notizie sono conformi alla linea editoriale , se non lo sa questa è la rete ed ognuno gode di libertà di espressione anche se la sua espressione “pochezza intellettuale” la dice lunga sulla sua educazione.

    Walter

    1. genxha says:

      Uhm Quante altre identità? Chissà. Però l’avatar è sempre quello. Eh. Poi comunque:
      Lupo della Luna è il mio nick su blogger. Che casualmente, se vai a vedere il profilo, punta a mousse@mad-design.net. L’url di questo blog è blog.mad-design.net, elementare Walter, elementare. No, aspetta, prima che tu vada a scassare le balle al gestore dell’altro blog ospitato su mad-design.net quello no, non sono io. Genxha è il nick che uso sui post.

      Ah io avrei scritto quella frase? Accidenti, sono lusingato, non pensavo che qualcuno mi ritenesse tanto importante da mantenere un archivio delle cose che scrivo su internet. Mi devo preoccupare?

      La butto in caciara dici? Veramente non sono stato io a gridare alla censura, poi fai tu. Infastidito perché ho toccato un nervo scoperto?

      E, quanto al pistolotto sulla libertà di espressione, com’è (e l’ho già chiesto) che invochi la libertà di espressione quando qualcuno non è d’accordo con te? E’ solo tua la libertà di espressione? Comunque ti ricordo che finchè lo spazio della rete su cui sproloqui lo sto pagando io, “la legge sono io”.

      Judge Dredd

      Infine non c’è scritto da nessuna parte che in internet non valgano le regole che valgono per ogni altra forma di espressione.

  10. mOusse says:

    “Sembro riferirmi a vaghi ricordi” ci tengo a farti notare che stiamo parlando dell’11 settembre del 2001. Undici anni fa. Undici anni in cui persone con tanto tempo e poco cervello hanno elaborato teorie inconcludenti, contraddittorie tra loro e tra i propri elementi fondamentali, scritto libri pieni di idiozie, insultato persone, infangato la memoria dei morti. Negli stessi undici anni (anzi, veramente solo in due) della gente che invece lavorava seriamente ha raccolto migliaia di pagine di calcoli, riscontri, documenti, testimonianze, tonnellate e tonnellate di campioni, prove e hanno ricostruito i fatti con la precisione del minuto.

    Io continuo a leggere di questa fantomatica “denuncia del giudice Imposimato” ma a questo punto inizio a pensare che sia anche questa una bufala. Anzi, io continuo a leggere da parte tua degli spostamenti di paletti: per ogni teoria che mi tiri fuori a cui obietto tu ne tiri fuori una nuova.

    Ebbene devi sapere che io, a differenza tua, per vivere sono costretto a lavorare, quindi sei pregato di non lamentarti se non passo la giornata a leggere i commenti degli scocciatori grafomani sul blog che gestisco per hobby.

    E giusto per dimostrare la tua pochezza intellettuale, non cancellerò i commenti che hai mandato. Anzi.

  11. Walter says:

    Mi scusi per il messaggio sopra. La pagina non si è caricata correttamente :il mio giudizio è scorretto quindi lo cancelli pure.Idem il presente.

    Walter

  12. Walter says:

    Grazie per aver omesso la mia risposta.Non mi ero proprio sbagliato sul suo atteggiamento da censore.

  13. Walter says:

    L’esito dell’ esposto non rappresenta il nocciolo della questione ed è totalmente irrilevante .
    Mi chiederei piuttosto come una persona della levatura di Imposimato si esponga così pubblicamente ed ufficialmente su un tema sul quale a dire suo, tutto è già stato detto e provato.
    “Tu non sembri neppure conoscere quello che dici. Sembri parlare di vaghi ricordi, di immagini che hai ricostruito (forse rielaborato?) o che hai visto in maniera molto, molto, dico MOLTO disattenta.
    Ma a parte questo: la dinamica dei crolli delle torri, così come quella del WTC7, è avvenuta esattamente come doveva avvenire……”
    Se io fossi in lei copierei la sua arguta riflessione , a cui sopra e la invierei pari pari al Presidente F.Imposimato che giunge a conclusioni comuni a migliaia di altre persone compreso il sottoscritto .
    Sul fatto che lei si stupisca di non capire…bè forse questo è l’unico punto che ci vede d’accordo.

    Walter

  14. Walter says:

    Non ho specificato quale tipo di arma quindi la “baggianata” l’ha riscritta Lei .
    Credo che l’utilizzo del termine baggianata sia un riflesso incondizionato.Molti forza di sentirselo dire poi lo usano contro gli altri.
    Di argomenti da trattare ne ho moltissimi ma con questa sua metodica arrogante preferisco far traffico altrove. Aprire un blog e poi insultare i frequentatori solo perchè hanno opinioni diverse lo trovo un atteggiamento assai singolare ma a casa sua faccia ciò che crede.

    1. genxha says:

      Perchè io dovrei ad accettare le opinioni altrui quando chi viene qua a portarle (peraltro non richieste e in un articolo in cui non erano pertinenti) è il primo a non accettare le mie?

      Secondo, qui non si sta parlando di opinioni ma di fatti.

      Questo te lo insegnano da piccolo:

      Opinione: domani penso che pioverà. Fatto: adesso sono le 00.14.

      C’è una sostanziale differenza tra quello che uno crede e come sono effettivamente le cose. La domanda è stata posta mille volte ai complottisti ma nessuno ha saputo rispondere: “come è stato possibile applicare la thermite alle strutture delle torri ed innescarla in modo da demolire le torri?” sono passati undici anni e nessuno dei “ricercatori della verità” ha tirato fuori una teoria almeno plausibile.

      Dire “è stato necessario il carburante degli aerei” conferma solo che è stato l’incendio a provocare il crollo. Perchè i fatti e non le opinioni ci dicono che l’acciaio, superata una certa temperatura, che è circa di 600 gradi, perde completamente le caratteristiche di resistenza. Già a 300* queste caratteristiche sono molto ridotte, infatti l’acciaio non è considerato sicuro se sottoposto al fuoco. Le TT hanno sopportato l’incendio del carburante degli aerei per diversi minuti. Nota: la benzina brucia tra i 1100 e i 1500 gradi. Il Jet fuel è più volatile della benzina e quindi brucia “meglio”. E questi sono fatti, non opinioni. E questi fatti non li dice la “versione ufficiale” ma li dice un manuale stampato negli anni 60 che ho qui danvati sulla mia scrivania, il “manuale del Costruttore civile e del Geometra” AA.VV. Ed. Cremonese, sempre che tu sappia come si usa un libro, visto come leggi i commenti.

      Senza dimenticare che le vere “operazioni poco pulite” degli USA sono venute fuori. E non dopo anni, sono bastati mesi. Mi vengono in mente i soldi spediti ai guerriglieri del Nicaragua, il caso Calipari (coi documenti secretati maldestramente) ma soprattutto le inesistenti armi di distruzione di massa di Saddam Hussein, inventate dalla CIA per avere un maggior appoggio internazionale nella seconda Guerra del Golfo.

      Sono già stato molto più paziente del dovuto, visto che queste cose che ho scritto stanno un pò dappertutto su internet, in italiano e in inglese. Avrei semplicemente potuto darti dei link e liquidare la cosa.Dimenticavo:Ma non te n’eri andato?

      1. Walter says:

        Le prese di posizione avverse alle sue “arrampicate sui vetri” sono talmente numerose da porre al ridicolo ogni usa affermazione di parte

        http://www.nexusedizioni.it/apri/Argomenti/Geopolitica/IMPOSIMATO-A-11-ANNI-DA-QUELL-11-SETTEMBRE/

        A prescindere da una disquisizione geopolitica degli eventi (sulla quale non mi addentro) le spiegazioni “ufficiali” preconfezionate si stanno sciogliendo come neve al sole. Siamo in guerra ,ci sono due fazioni : la sua e quella di migliaia di altre persone comuni, tecnici, scienziati, testimoni, militari e chissà quanti ancora che affermano non solo a parole ma con fatti circostanziati che l’11 Settembre 2001 i deplorevoli fatti accaduti sono avvenuti con una dinamica completamente diversa da quanto affermato dalla versione “ufficiale”. Le prove fornite fino ad ora a conferma della versione “non ufficiale” non saranno mai considerate valide o attendibili da lei poichè la verità assoluta deve rimanere la sua a prescindere !(lo testimonia la sua affermazione sull’uso della termite: prima era impossibile tagliare il metallo, poi è possibile ma non ci sono prove sul come sia stata messa .Di prove ne servono ben poche. Basta una squadra addestrata che sappia dove collocare le cariche.Sapevate che la settimana precedente all’attacco del World Trade Center la fornitura elettrica fu bloccata per circa 36 ore, incluso quella delle telecamere di sicurezza e del sistema di controllo, nell’ambito di una “operazione di manutenzione” irregolare?)
        E’ solo questione di tempo ,tantè che a credere al NIST c’è rimasto solo lei o pochi altri, come lei, assertori della verità assoluta !

        Se non vuole essere “scocciato” non apra un blog !

        Tanti saluti

        Walter

        1. genxha says:

          Ah beh. Se le tue fonti affidabili sono nexus edizioni siamo in una botte di ferro. Onestamente non capisco come un giurista come Imposimato possa pretendere di denunciare alla corte de l’Aja un Paese che non ha sottoscritto gli accordi che la istituiscono.

  15. Walter says:

    E sì, ho proprio sbagliato blog ma non incorrerò più in questo errore. Essere definito scocciatore, fuffaro e scrittore di baggianate e quant’altro come inizio o continuazione di dialogo è davvero molto singolare: non mi stupisce di certo che il suo blog nn sia frequentato.
    Trasmetta questa conversazione a chi vuole, non sono certo io quello bisognoso di pubblicità.
    Capisco che un tempo gli assertori di idee non conformi alla dottrina venivano metodicamente messi al rogo, per evoluzione oggi questo non accade più ma il suo linguaggio e ben più affine ad un inquisitore più che ad una persona che abbia l’interesse di far comprendere le proprie convinzioni.
    Tantissimi hanno idee ed opinioni diverse dalle sue ,in moltissimi casi documentate, vissute, sperimentate, il solo fatto di tentare di esprimerle indubbiamente è sufficiente a bollarli come fuffari, scocciatori e chissà cos’altro .
    Bell’approccio educativo,a proposito: la termite nn viene utilizzata per tagliare metalli (fatta eccezione per ciò che è accaduto al WTC) questa è una convinzione (come altre) tutta sua. Il principale utilizzo della termite è bellico avendo alte proprietà incendiarie. Ma nn occupo ulteriore spazio nel suo prezioso blog.
    Stia sereno non la scoccerò più!!

    1. genxha says:

      A forza di estrapolare frasi e rigirarle a tuo uso e consumo evidentemente non hai capito quel che ho scritto. Pazienza.

      Quanto alle baggianate, se scrivi “Il principale utilizzo della termite è bellico avendo alte proprietà incendiarie.” è esattamente questo. Una baggianata, soprattutto perchè quello non è il “primario utilizzo”: non venirmi a dire che la maggior parte delle granate sono incendiarie e usano la thermite.

      Per li resto, fai un pò come ti pare: se non hai argomenti di discussione è inutile che scrivi.

Comments are closed.